lunedì 28 gennaio 2019

Il terrore viene per posta

Buon inizio settimana, oggi vi parlerò di un romanzo di Agatha Christie che ho amato alla follia, ma che ho comprato perché affascinata dall'episodio visto in televisione. Sacrilegio? Si, ma l'ho letto tutto ad un fiato e per scrivere la recensione ci ho messo tanto tempo perché non sapevo come raccontare senza svelare.
Spero vi piaccia,
Cris

Il terrore viene per posta
 di Agatha Christie
Edizioni: Oscar Mondadori
Cartaceo: 9,00 €
E-book: 6,99 €  Amazon

Trama:
Dopo un gravissimo incidente il pilota Jerry Burton decide di trascorrere un periodo di riposo a Lymstok, un piccolo paese nel quale la vita scorre fin troppo monotona, insieme all'esuberante sorella Joanna. Presto però la vita dei due, come quella di molti altri abitanti del villaggio, viene stravolta da una serie di lettere anonime. Queste strane missive all'inizio sembrano più assurde che nocive ma, alla fine, provocano ben due morti. Chi, fra gli irreprensibili abitanti della piccola comunità, è il responsabile? A gettare luce sull'intricata faccenda arriva Miss Marple, la persona più adatta per ricordare che la malvagità può nascondersi ovunque, anche nei luoghi che sembrano più tranquilli.
 

lunedì 14 gennaio 2019

La Menzogna

Eccomi a voi con la recensione del lunedì... certo, sono le 23.10, ma è comunque lunedì! XD
Oggi vi parlerò di un libro che sono riuscita a finire in tempo di due giorni, una storia incredibile che mi ha lasciata sorpresa per quante emozioni ho provato durante la sua lettura. Vi consiglio di leggerlo, assaporarlo e se va fatemi sapere il vostro parere.
Cris

La Menzogna
di Cecelia Ahern
Edizioni: Rizzoli
Cartaceo: 19,00 €
E-book: 9,99 €  Amazon

Trama:
 «Ci sono tre categorie di ricordi nella mia memoria: le cose che voglio dimenticare, le cose che non riesco a dimenticare e le cose che avevo dimenticato di aver dimenticato finché non mi sono tornate in mente.» Comincia con queste parole la storia di Sabrina, trentenne insoddisfatta divisa tra un rapporto ormai incrinato con il marito, i tre figli e un lavoro in piscina che le risulta noioso e insopportabile, e Fergus, l'anziano padre, ricoverato in una casa di riposo dopo un terribile ictus. E comincia così perché è una storia di ricordi negati e taciuti, di piccoli e grandi segreti famigliari, di
momenti che osservati sotto una nuova luce possono assumere colorazioni e significati diversi. La nuova luce passa attraverso il vetro screziato di una collezione di biglie che viene misteriosamente recapitata a Fergus. È da lì che inizia la ricerca di Sabrina, un percorso sofferto eppure illuminante che la porterà ad affacciarsi nell'infanzia del padre, nelle giornate, nelle passioni e nelle storie del bambino che è stato. Scavare nel passato significa per la ragazza sfiorare i nervi scoperti di un rapporto minato da assenze e inquietudini, dalle immagini vivide del matrimonio infelice dei genitori. Un incontro, quello tra il padre e sua figlia, capace di riscrivere le esistenze di entrambi, di riportare ordine in una costellazione famigliare in cui i ricordi, acquistando un peso e un valore diversi, vanno a comporre un nuovo presente. Cecelia Ahern ci accompagna in un racconto a due voci, mostrandoci quanto sia vero che spesso le persone che conosciamo meno sono proprio quelle a cui siamo sempre stati accanto.

lunedì 7 gennaio 2019

Non chiedermi mai perchè

Buongiorno, eccomi qui con la prima recensione dell'anno! Avete passato bene questi giorni di mangiate incredibili? Siete riusciti a leggere?
Per mia grande gioia e tripudio sono riuscita a leggere il primo libro della mia lista di Natale *_*  e ve lo propongo qui sotto.
Buona lettura

Non chiedermi mai perché
di Lucrezia Scali
Edizioni: New Compton Edizioni
Cartaceo: 10,00 €
E-book: 0,99 € Amazon
Trama:
È la vigilia di Natale e Ottavia si gode uno dei periodi dell'anno che preferisce. Anche suo figlio è al settimo cielo: col nasino all'insù osserva i fiocchi di neve che imbiancano i tetti delle case. I biscotti allo zenzero sono ancora caldi, riempiono del loro profumo l'auto carica di regali, una musica allegra accompagna Ottavia, Mattia e Stefano mentre si mettono in viaggio verso la casa dei nonni. Quasi abbagliati dalla felicità, si accorgono troppo tardi della macchina davanti a loro... Ottavia si sveglia in un letto d'ospedale e capisce subito che qualcosa è cambiato: lo vede negli occhi e nella voce della madre, negli sguardi dei medici. Fuori continua a nevicare, come se la soffice coltre bianca volesse coprire ogni cosa, ma il ricordo di Mattia e Stefano è e sarà troppo vivo per potere essere dimenticato... È possibile trovare il modo per non annegare nel dolore? Si può trovare la forza, dopo aver toccato il fondo, per riscrivere il proprio destino?

lunedì 31 dicembre 2018

Buon Anno

Carissimi amici,
siamo arrivati alla fine di quest'anno e tra alti e bassi questi giorni insieme sono stati fantastici e importanti, anche se poco presente ho cercato di raccontarvi una parte di me, di farvi partecipi di tutti quei libri che per me significano qualcosa. Vi ringrazio di avermi seguito finora, di essermi stati accanto  e di avermi supportata e sopportata per tutte le mie parole.
Potrei augurarvi un nuovo anno pieno di amore e sentimenti buoni, ma credo che questo lo facciano già le persone care a voi. Quindi anche quest'anno vi voglio augurare un 2019 ricco di speranza, speranza nelle persone, nella vita, nei propri amici, in tutti i giorni e soprattutto in quelli bui quando tutto sembra più difficile. Abbiate sempre la speranza di essere felici, di riuscire a trovare quel pezzo di arcobaleno che meritate, auguro a tutti voi e alle persone a voi care un buon nuovo anno.
Con amore
Cris
 
 
 

lunedì 24 dicembre 2018

Manca poco...

Buona vigilia miei mangiatori di libri, siete pronti per questi giorni di festa?
Per quanto mi riguarda, no, non mi sento affatto pronta a mangiare per tre giorni di fila anzi sono totalmente terrorizzata. Come ben saprete una donna è perennemente a dieta, inutile girarci attorno, che sia una ragazzina o una donna adulta e perché no, pure nonnetta si è sempre attente a non strafogarci di cibo, soprattutto durante le feste che si mangia tanto e ci si muove poco. Forse l'unico movimento che si  fa è il portarsi la forchetta, bicchiere o tovagliolo alla bocca per il resto niente, nisba, nada!
Meglio lasciare questo argomento delicatissimo e parliamo di cose serie.
Ora come avrete notato il blog è fermo da molti giorni, purtroppo ho dovuto mettere le mie letture da parte e pensare alla vita reale in modo totalitario... ma lasciamo anche questo argomento atroce, che è meglio!
L'importate è la mia idea di riuscire a leggere in queste due settimane di "pace e tranquillità" e quindi vorrei aggiornavi con le mie possibili letture, siete pronti?
3....2...1...

domenica 2 dicembre 2018

Buon Dicembre

Anche se in ritardo buon dicembre miei topolini da biblioteca!
Forse starete sbattendo le palpebre davanti a questo post oppure vi pizzicherete il braccio per sapere se state avendo un sogno (incubo?) sul mio ritorno...
Come avrete capito non state avendo un incubo, quindi cosa ci faccio qui?
No, non c'è una recensione...
Tutto questo è per farvi sapere che non appena possibile, cioè appena mi passerà questa bruttissima influenza, tornerò a recensire ed occuparmi del blog.
A presto,
Cris