domenica 2 luglio 2017

The Elite

Finalmente sono tornata!^O^
Non vedevo l'ora di scrivere nuovi post e parlare di libri, racconti e storie!*-*
Quindi avanti il primo il post... avete visto che ho letto un libro della lista a destra?*-* Sono stata brava, vero? XD


The Elite
di Kiera Cass
Serie: The Selection 2 (qui serie completa)
Casa Editrice: PickWick
Cartaceo: 9,99 €
E-Book: 6,99 € Amazon
 
Trama:
Trentacinque ragazze. Così era cominciata la Selezione. Un reality show che, per molte, rappresentava l'unica possibilità di trovare finalmente la via di uscita da un'esistenza di miseria. L'occasione di una vita. L'opportunità di sposare il principe Maxon e conquistare la corona. Ma ora, dopo le prime, durissime prove, a Palazzo sono rimaste soltanto sei aspiranti: l'Elite. America Singer è la favorita, eppure non è felice. Il suo cuore, infatti, è diviso tra l'amore per il regale e bellissimo Maxon e quello per il suo amico di sempre, Aspen, semplice guardia a Palazzo. E più America si avvicina al traguardo più è confusa. Maxon le sa regalare momenti di pura magia e romanticismo che la lasciano senza fiato. Con lui, America potrebbe vivere la favola che ha sempre desiderato. Ma è davvero ciò che vuole? Perché allora ogni volta che rivede Aspen si sente trascinare dalla nostalgia per la vita che avevano sognato insieme? America ha un disperato bisogno di tempo per riflettere. Mentre lei è tormentata dai dubbi, il resto dell'Elite però sa esattamente ciò che vuole e America rischia così di vedersi scivolare via dalle dita la possibilità di scegliere… Perché nel frattempo la Selezione continua, più feroce e spietata che mai.

 
Recensione:
 
"Chiedimi quello che vuoi, e se non conoscerò la risposta, saprò comunque cercarla."
 
Prima di passare al mio vero e proprio pensiero, inizio col dire che anche il secondo libro è scorrevole, una volta iniziato a leggerlo corre via velocemente. Ci sono ancora molti misteri e questo rende la lettura interessante, anche se il comportamento di America e Maxon mi ha lasciata delusa e amareggiata.
America è sempre la solita ragazza che cerca di aiutare e non finisce mai di sorprendermi col suo modo di pensare agli altri, con la sua allegria e la sua bontà di cuore. Dall'altra parte non mi piace il suo comportamento con Aspen e Maxon: prima sembra essersi decisa di lottare per il principe, ma ogni volta che si ritrova in difficoltà s'appoggia ad Aspen, chiede il suo aiuto e diventa pure gelosa. Posso capire che sia incerta sui propri sentimenti, ma non sopporto il suo "giocare" con Aspen, prende una decisione e poi appena tutto diventa più difficile e meno chiaro corre tra le sue braccia.
No, così proprio non va.
Devo dire che mi piace il suo diventare una piccola combattente, il suo  cercare di lasciare un segno e credo che ci riesca in un modo, ma a quale prezzo?
Se nel primo libro l'ho adorata, in questo ci si accorge in modo molto netto della sua indecisione, non solo come possibile principessa, ma anche nel sapere scegliere il suo amore. Purtroppo la sua poca fiducia in Maxon la rende insicura, avvolte sembra una donnetta senza spina dorsale ed il suo pensiero è nero o bianco, non si accorge delle possibili sfumature della vita.



Ora un cartellino rosso va pure a Maxon che pure lui si comporta in modo strano, da prima sembra essere lo stesso e poi cambia in modo negativo. E' proprio lui la causa dell'insicurezza di America, il suo avvicinarsi con promesse di un futuro insieme e all'improvviso il suo allontanarsi, lasciandola con dubbi e domande senza risposta.
Qui vi faccio un piccolo spoiler: come può dire di tenerci veramente a lei se poi fa il carino con un'altra concorrente? Ok, deve scegliere il meglio per il suo popolo, eppure comportarsi in modo più comprensibile? So bene che deve tenersi delle scelte eppure dovrebbe parlare, far capire il suo pensiero e non cambiare atteggiamento senza chiarire.
Questo comportamento da entrambi le parti porta ad un allontanamento, ad un guardarsi con sospetto e paura perché niente e come sembra.
Infine un'altra pagina arricchisce questa storia col mistero degli attacchi. Sinceramente adoro tantissimo queste parti perché si lascia sfuggire qualcosa di più sul motivo della nascita di Illéa, del perché ci siano tanti misteri sulla storia e libri nascosti. Infatti sembra che i libri di storia siano vietati, forse anche andati distrutti e questo attira la mia curiosità: quale potrebbe essere il motivo per cancellare una parte di storia? Perché nascondere la verità e lasciare che ognuno racconti a voce quello che accadde anni addietro?
Queste e molte altre domande hanno girovagato per il mio cervello e spero che ci siano molte più risposte nel prossimo volume perché quelle ricevute non hanno soddisfatto la mia curiosità.
Sono arrivata alla fine di questa recensione e come sempre non so come terminarla, a voi non succede mai di non sapere come chiudere un post? E cosa ne pensate di questo libro?
Credo che chiuderò con: alla prossima!^O^

Lu

Nessun commento:

Posta un commento