venerdì 29 dicembre 2017

Ultima recesione: Non basta dirmi ti amo

Prima di lasciarvi all'ultima recensione del 2017, volevo avvisarvi che il blog riaprirà dopo l'Epifania e se volete mi troverete attiva sul profilo Instagram.
Buona lettura. ^.^

Non basta dirmi ti amo
di Daniela Volonté 
Edizioni: Newton Compton Editori
Cartaceo: 10,00 €
E-book:  2,99 € Amazon
Trama:
Durante le feste, l’aeroporto JFK di New York è persino più affollato del solito. A causa delle abbondanti nevicate, poi, tutti gli aerei sono in ritardo, compreso quello che dovrebbe riportare Beatrice in Italia. Durante l’interminabile attesa, un passeggero ha un infarto e Beatrice si ritrova a soccorrerlo tempestivamente con l’aiuto di un uomo con una cicatrice sul viso. Si chiama Callan ed è di origine inglese. Seppure per poco, l’intensità di quei momenti li ha avvicinati, ma l’annuncio dei voli richiama entrambi alle proprie vite e Beatrice torna in Italia dal fidanzato, Matthias, che ha in serbo per lei un’inaspettata proposta di matrimonio. I preparativi la inghiottono, insieme ai conflitti con l’ingombrante suocera e con suo fratello, che non vede di buon occhio le nozze. Beatrice ha quasi dimenticato l’episodio all’aeroporto, quando riceve il messaggio di Richard, l’uomo che ha salvato: ha organizzato un weekend in Toscana con le due persone a cui deve la vita. In pochi giorni tutto cambia e Beatrice dovrà prendere decisioni difficili pur di seguire il suo cuore. Sarà pronta a lasciarsi andare? 
 
Recensione:
 
"Una scelta a volte è dettata da una costrizione a monte. Un'opzione è una possibilità tra tante."
 
Beatrice è la ragazza perfetta: dolce, simpatica, carina, ingenua e pronta ad aiutare il prossimo. Il suo fidanzato Matthias è un uomo bello, ricco e carismatico. La sua vita sembra perfetta, ha una carriera e un uomo da sogno al proprio fianco, cosa potrebbe volere di più?
Dall'altra parte abbiamo Callan un uomo con alle spalle una grande ferita, con incubi e ombre che lo tengo ancorato al suo passato e nulla potrà liberarlo da esso. Non vuole liberarsene anzi cerca in tutti i modi di farsi del male, incolpandosi, nulla importa tranne il ricordo di quel giorno, in cui, tutto è cambiato.
Porta cicatrici sia nell'anima che nel corpo, spesso si sente un mostro quando tutti osservano terrorizzati il suo volto sfregiato. Un uomo indurito dal dolore e dalle lacrime, un uomo pronto ad esplodere come una bomba non appena ne avesse avuto abbastanza di quella situazione, di quella vita e di tutto ciò che non andava nel verso giuisto.
Cos'hanno in comune queste due persone?
Assolutamente nulla, eppure per caso salvano la vita ad un uomo e quell'attimo segnerà il loro futuro perchè si sa, il destino gioca in modo scoretto. Quando si salutano in quell'aereoporto entrambi tornano alle proprie vite, chi oltre oceano, chi in Italia e proprio qui Beatrice riceverà una bella sorpresa: una proposta di matrimonio.
Cosa potrebbe andare storto?
 
"Voglio sentire il suo respiro e riavere indietro il mio, perchè da quando ci siamo rivisti a Volterra, lui si è impossessato di parte della mia anima."
 
Un invito avvicina le due realtà: Callan e Beatrice si rivedono e il loro incontro ricrea quell'attimo di perfezione che si era formato in precedenza. Il rapporto tra i due mi ha intrigata, vederli avvicinarsi e viversi senza neppure saperlo, come ogni cosa giri attorno a loro. Sembra quasi dimentichino i propri doveri e vite, lasciando solo loro due cercarsi e scoprendosi.
In pochi giorni ogni cosa cambia e Beatrice dovrà scegliere se seguire il suo cuore o la sua mente, prendere decisioni che cambieranno la sua vita e, forse, il suo futuro.
 
"Il vuoto è il nero, la libertà è di colore bianco, perché rappresenta la possibilità di riempire un foglio immacolato."
 
Callan sceglierà di aiutare Beatrice a star meglio, cercherà di proteggerla da ciò che la fa soffrire e cercherà d'imparare a lasciarsi andare, di credere in lei. Inoltre dovrà lottare contro le sue stesse paure per ottenere la libertà di poter ricordare il proprio passato senza rimpianto, sceglierà vivere la vita oppure lasciarla scorrere dalle sue mani?
Il rapporto tra i due sarà complicato poiché Callan è terrorizzato e sfiduciato dall'amore, non ci crede e non vuole permettersi di essere realmente felice. Questo comporta al suo aiutare Bea e allo stesso modo cerca di allontanarsi prima di scottarsi.
 
"Sono stanca di lasciarmi trascinare dagli eventi o dalle persone. Da oggi ho deciso di scegliere me stessa."
 
Beatrice e Callan si rincorreranno, cercheranno di non lasciare andare la presa su questo nuovo sentimento che li unisce, ma dovranno lottare per giungere al lieto fine.
Non ci sono solo rimpianti, rabbia e amore, ma anche lotte per ottenere la propria libertà e identità, il cercare di superare le proprie paure per essere finalmente liberi e felici.
Un romanzo da leggere, eppure ci sono stati momenti in cui mi sono chiesta se tutto accade troppo velocemente, posso capire che "seguire il cuore" sia l'anima di questo libro. Nonostante ciò Beatrice si lascia tutto alle spalle troppo presto, sembra quasi dimenticarsi del torto subito e rincorre senza paura il suo nuovo amore.
Allo stesso modo Callan vince contro il suo passato, un passato che l'ha ferito, distrutto la sua vita eppure tutto passa: le sue paure, i suoi ragionamenti contorti e il suo non fidarsi. Tutto sparisce, tutto cambia senza lasciare strascichi come se ogni cosa non fosse mai esistita.
Questo resta il mio punto di domanda: perché così veloce?
Per questo motivo è stata una lettura leggera, una storia che scivola via e in un attimo ci si ritrova alla parola fine dove il vero amore vince.
E voi l'avete letto? Cosa ne pensate?
A presto
Cris
 
 
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento