martedì 6 marzo 2018

Bibury's sweet

Ciao mangiatori di libri!^O^
Oggi sono tornata con una recensione un po' particolare, dovete sapere che questo bellissimo libro l'ho letto in contemporanea con Ludovica di BookLovers. E' stato emozionante, divertente e stimolante poter leggere e condividere capitolo per capitolo le emozioni, scleri e le più assurde teorie con un'altra lettrice.
Ora vi lascio alla recensione, ci sentiamo alla prossima.

 
Bibury's sweet
di Giuliana Tunzi
Editore: Createspace Independent Pub
Cartaceo: 10,54 €
E-book:  3,00 € Amazon
 
Trama:
Dall’autrice di Empty, il potere, l’affascinante e tormentata storia d’amore tra Elizabeth Miller e Jude Oldem. A fare da cornice, la deliziosa pasticceria “Bibury’s Sweet” e la cittadina inglese di Bibury, tanto romantica quanto rumorosa, i cui abitanti fanno da coro, affatto tragico e invece spumeggiante e divertente, ad ogni avventura. Non lontano da una Londra lussureggiante e sfarzosa, peripezie d’ogni sorta e mille vicissitudini osteggiano l’amore segreto dei due protagonisti: riusciranno a vincere e ribaltare il loro ineluttabile destino?
 
 
 
L'autore
 
Giuliana Tunzi, promettente esordiente. Classe 1990, animo inquieto e romantico, viaggiatrice e sognatrice, appassionata di musica e di teatro, passioni che coltiva da sempre. Sogna di diventare una scrittrice sin da bambina. A seguito del suo primo esordio editoriale, Empty, il potere, che ha riscosso un buon successo di pubblico, continua a stupire i giovani lettori della sua generazione con storie fresche, moderne e irresistibili.
L'autrice è reperibile su @giulianatunzibooks
 
Recensione:

 
"Eppure nell'ombra, intravidi l'uomo che mi aveva intrappolata. Appena si voltò, notai la maschera bianca sul viso e iniziai ha piangere terrorizzata. Avevo capito chi era."
 
Bibury's Sweet è stato un libro con un ritmo travolgente, fin dal prologo, mai una battuta d'arresto ma un crescendo che accompagna per tutto il tempo fino a un finale scoppiettante. Nella trama si trova amore, dolcezza, allegria, divertimento e quel tocco di tristezza ed anche mistero perché nulla è come sembra. Riesce a catalizzare l'attenzione fin da subito e i suoi personaggi si possono amarli e odiarli allo stesso tempo, sono reali e riescono a mantenere un ritmo costante che non annoia mai. Una cosa che ho apprezzato sono state le feste popolari che caratterizzano gran parte del romanzo regalando un'atmosfera magica e romantica al luogo, mentre attraverso le descrizioni ci si catapulta in questa realtà a punto tale da vedere e toccare i luoghi e sentire i profumi.
 
"Lo odiavo già. Non era snob soltanto nei miei pensieri, lo era a tutti gli effetti!".
 
Elizabeth Miller, la protagonista di questo libro, è una vera forza della natura per la sua gioia, allegria e ingenuità, allo stesso tempo testarda nel suo approcciarsi con Jude Oldem. L'incontro tra i due non è dei migliori, anzi, Liz lo vede come un nemico da affrontare e odiare eppure se ne sente affascinata, intrigata dal suo essere freddo con lei e gli altri mentre con Becca, la sorellina di lei, è dolce e disponibile.
Da prima l'antipatia fa da padrone tra i due, creando attimi divertenti e lasciando una grande aspettativa che cresce pagina dopo pagina facendo conoscere gli altri personaggi, creando e permettendo di comprendere le varie dinamiche del gruppo di amici. Così si conosce Becca la più ribelle delle due sorelle, attenta ai propri desideri e capricciosa per ottenere ogni cosa desiderata, il suo modo di essere purtroppo mi ha dato sui nervi da rendermela avvolte insopportabile.
Carter, il bravo ragazzo, quello che ama tutt'ora Liz nonostante si siano lasciati, il suo modo di fare è dolce eppure quando incontra Jude diventa ossessivo nel dimostrare il suo amore per la ragazza. Geloso di vederla con un altro, fino a rendersi, avvolte, ridicolo eppure sempre sincero. Alice la migliore amica e buona consigliera, pronta a difendere e criticare la protagonista senza peli sulla lingua, come solamente una vera amica sappia fare.
Una grande amicizia lega il gruppo e quando si aggiungono altri personaggi, tutti i legami si comprendono meglio, riuscendo a creare delle scene divertenti e dinamiche, regalando al lettore attimi di sospiri incantati e di grandi risate.
 
"Non importa per quanto tempo saremo distanti, perché io sarò sempre qui ad aspettarti"
 
Eppure la storia d'amore di Liz e Jude non viene vista di buon occhio e quindi tenuta nascosta a tutti, cercando di non farsi beccare e di nascondersi appena possibile.
Come mai non posso stare insieme?
Questa domanda accompagna per tutto il libro, assieme alla principale sulla quale si formeranno tutte le teorie più incredibili: chi è la persona misteriosa nel prologo?
E a queste si aggiungeranno delle altre, lasciando il lettore con poche risposte poiché tutto verrà svelato a tempo debito.
Il loro amore è così grande eppure Elizabeth si troverà a dover decidere cosa fare realmente per vivere meglio, per essere felice e scappare dalla sua paura più grande: soffrire. Ci sono stati attimi in cui non riuscivo a capire cosa le passasse per la testa, momenti che avrei voluto scrollarla e vedere se le tornasse il buon senso. Sembrava così distante dal personaggio iniziale, ma talmente vera da lasciarmi meravigliata per quanto sia complessa. Come del resto ogni personaggio incontrato nella lettura, sono tutti ben caratterizzati e possiedono personalità avvolte anche contrastanti, ma riescono sempre a creare una storia ricca di emozioni.
Tutto si basa su un solo grande sentimento: l'amore.
In queste pagine si può sentire sulla propria pelle questa sensazione, la si trova in tutte le sue forme e sfumature regalando un'aria magica che condurrà fino all'ultima pagina lasciando un dolce sospiro di felicità alla parola fine. Ogni cosa cambia e si modifica amando e questo comporta ai vari personaggi di maturare, crescere e vivere in piena libertà la loro vita. Il libro lascia un grande insegnamento, uno dei più importanti: per quanto sia difficile amare ne vale sempre la pena.
 
 
 

1 commento: